Le gomme vecchie sono buone?

Uno degli argomenti principe dei forum sono le gomme. Ultimamente la voglia o la necessità di risparmiare spingono a cercare prodotti dal costo abbordabile, magari anche tra i fondi di magazzino. 

Gomme vecchie si possono usare?

E qui la domanda: Possiamo fidarci di una gomma vecchia? Cercando sulla rete si trova la solita ridda di opinioni contrastanti, tra gli intransigenti del nuovo di zecca e i possibilisti del... nuovo di qualche anno. Non se ne esce. La prima cosa è sapere l'età del pneumatico, e si può agevolmente leggere sul fianco della gomma in base ai numeri posti a fianco della sigla DOT. Ma poi partono i dubbi!!!

Regole per rivenditori e utenti


Assogomma ricorda che "a livello normativo, non esistono prescrizioni o limitazioni di impiego riferite e/o collegabili dalla data di fabbricazione". Le uniche indicazioni riguardano i controlli periodici. Li deve effettuare l'utente, verificando la comparsa di deformazioni o screpolature sulle gomme, nonché l'insorgenza di rumori o vibrazioni durante la marcia. Ma Assogomma e le Case (hanno interpellato Pirelli) danno precise direttive ai rivenditori riguardo l'immagazzinamento. 

* Lo stoccaggio deve avvenire al coperto e all'asciutto

* Le gomme vanno stoccate in maniera da minimizzare malformazioni

* Attenzione ai fattori naturali dell'invecchiamento (umidità, temperatura, ozono, luce)

* I pneumatici non devono essere in contatto con sostanze chimiche

Le gomme non scadono!!!


Detto questo, le gomme contengono sostanze che ne stabilizzano la composizione chimica per anni quindi, rispettate le regole sopra esposte, la durata di un pneumatico si estende ben oltre il paio di anni di cui solitamente si legge. In sostanza il pneumatico "non scade", se ben immagazzinato può essere usato anche dopo diversi anni dalla data di fabbricazione, senza decadimento avvertibile delle prestazioni. 

Non pensate solo ai costi


Quindi prendete pure una gomma con qualche anno in più del normale, ma assicuratevi che sia stata "rispettata". 

Se la pressione degli pneumatici è corretta, i costi di manutenzione diminuiscono. I pneumatici con pressione insufficiente tendono a surriscaldarsi, facendo consumare una quantità maggiore di carburante e usurandosi più rapidamente. Analogamente, una pressione eccessiva può ridurre la durata dello pneumatico, diminuirne l’aderenza e causare problemi di precisione di guida.

- USURA. Uno pneumatico la cui pressione è inferiore del 20% rispetto alla pressione raccomandata copre una distanza del 20% inferiore. Ciò comporta una perdita di 8.000 km su una distanza potenziale di 40.000 km.

- CONSUMO DI CARBURANTE ED EMISSIONI DI CO2.

Se la pressione degli pneumatici è troppo bassa aumentano sia il consumo di carburante che le emissioni di CO2.

Ogni pneumatico perde gradualmente pressione per cause naturali (di solito, circa 0,06 bar al mese). La perdita di pressione, tuttavia potrebbe essere accelerata da altre perdite di aria dovute:

- a una foratura accidentale - alla valvola: deve essere cambiata ad ogni cambio dello pneumatico - al cappuccio della valvola: fondamentale per garantire la tenuta d’aria - al cerchio: deve essere pulito ogni volta che viene montato uno pneumatico. - Attenetevi alle prescrizioni del costruttore del veicolo o degli pneumatici, in particolare per quanto riguarda le condizioni di utilizzo (carichi, velocità, ecc.) - La pressione va controllata quando gli pneumatici sono freddi (pneumatici fermi da almeno 2 ore o che hanno percorso meno di 3 km a bassa velocità). - Se gli pneumatici vengono controllati quando sono caldi, aggiungere 0,3 bar alla pressione raccomandata dal costruttore del veicolo. Controllate comunque nuovamente la pressione quando gli pneumatici sono freddi. - Non sgonfiare mai uno pneumatico caldo. Anche per gli pneumatici gonfiati ad azoto è necessario controllarne periodicamente la pressione e le condizioni d’usura.


Una pressione degli pneumatici corretta migliora la sicurezza, consente un maggior risparmio e salvaguarda l’ambiente
 

Russotto GommeIl nostro magazzino di 3000 mq è tra i più capienti della regione e garantisce la presenza in pronta consegna della merce. Oltre ai pneumatici Hankook, Sailun, Nankang e Kingstar distribuiamo altre tra le migliori marche esistenti. Con il nostro parco furgoni, garantiamo la consegna delle ruote settimanalmente in tutte le zone coperte dalla nostra distribuzione. Tutte le tipologie di pneumatici sono presenti nei nostri cataloghi per soddisfare tutte le esigenze, dal normale pneumatico di uso comune, agricolo, industriale alle ruote più performanti e da competizione. Nel nostro centro assistenza effettuiamo servizi di convergenza ed equilibratura computerizzata, riparazione e sostituzione pneumatici autovettura, autocarro, agricoltura e mezzi industriali.